Dallo Jonio al Tirreno

Un giro “da duri”, per la lunghezza del percorso, che si presenta anche piuttosto impegnativo, ma che consente di ammirare una innumerevole successione di paesaggi mozzafiato, caratteristici della nostra Sicilia.

Dato il tracciato “anulare”, che si snoda a cavallo dei monti Etna e Peloritani, il percorso può essere effettuato a partire (ed arrivare) da qualsiasi località tra quelle attraversate. Noi abbiamo fatto base a Giardini Naxos e da lì abbiamo intrapreso la graduale, ma interminabile, salita fino a Portella Mandrazzi, a 1125 m.s.l.m. Prima di raggiungere la cima più alta del nostro giro, si procede lungo le sponde dell’Alcantara, attraversando, tra l’altro, Mitoggio, Gaggi e Francavilla, dove la provvidenziale fontana di fronte al Municipio è tappa obbligata.

La discesa verso Novara di Sicilia, all’ombra di Rocca Salva Testa, avviene all’interno di un bosco verdeggiante, con vista sulla costa tirrenica e le Isole Eolie all’orizzonte.

Il paesino, di impianto medievale, ci accoglie con i suoi angoli suggestivi ed i meravigliosi dolci alla ricotta!

Quindi, in picchiata verso il mare, si raggiunge Barcellona Pozzo di Gotto, da lasciare al più presto, e con molta prudenza, per l’eccessivo traffico.

A questo punto, la pedalata si fa agevole, percorrendo la s.s. 113 attraverso diversi centri abitati sul mare, facendo magari qualche capatina ad ammirarne le coste.

A Spadafora, da non perdere il Castello, perfettamente conservato; quindi in volata a Villafranca Tirrena, dove ci aspetta l’ultima asperità: invece di percorrere il lungomare, rimaniamo sulla statale, che si arrampica verso Gesso, fin sui Colli San Rizzo dove Don Minicu ci offre un luogo per riprendere fiato ed energie.

Infine, ultimo tratto lungo la costa ionica, senza dimenticare di tributare la giusta attenzione agli scorci naturalistici spettacolari che essa ci offre, da capo Sant’Alessio, all’Isola Bella.

 

La distanza totale percorsa è di circa 170 km, con un dislivello complessivo (in salita) di circa 1800 m … ma ne vale la pena!!!