Monsieur 4000

Epica, la XI edizione della MONSIEUR 4000!

 VAI ALL’ALBUM FOTOGRAFICO 2018

09-arrivo02-consegna-pacchi

06-trecastagni-in-bici

05-siciliainbici-a-trecastagni

Arrivata alla XI edizione, il 5 agosto si è svolta la manifestazione cicloturistica Monsieur 4000, organizzata dalla ASD Siciliainbici, del Presidente Renato Da Campo.

Sostenuta dal Patrocinio del Comune di Santa Venerina, stabilito da un protocollo d’intesa firmato pochi mesi fa, che ha fornito un significativo contributo logistico ed organizzativo, la classica etnea ha fatto il salto di qualità: inclusa tra le Ciclopedalate dell’ARI, ha raggiunto visibilità internazionale, all’interno del circuito Randonnèe ARI AUDAX RANDONNEUR ITALIA, unica associazione Italiana riconosciuta da ACP (Audax Club Parisienne) e RM (Les Randonneur Mondiaux) quale soggetto titolato alla gestione ed omologazione dei brevetti randonnée.

Monsieur4000, nata nel lontano 2007, dalla sfida tra pochi amici a scalare il Vulcano Etna da tre versanti, ha ormai raggiunto le caratteristiche di una classica del ciclismo, grazie allo splendido lavoro di tutti i membri della ASD Siciliainbici, insieme ai propri familiari, che collaborano costantemente per l’organizzazione dell’evento, ed al supporto di validi sponsor, che con il loro contributo hanno permesso alla manifestazione di raggiungere importanti risultati, in termini di qualità dei servizi e di numero di partecipanti: il Top Sponsor Proteins di Marco Monasteri, quest’anno con Named, che da sempre offre i pacchi di iscrizione per i partecipanti, diversi punti ristoro ed alcuni premi a sorteggio; la ASD Trecastagni in bici, società che organizza, in corrispondenza del punto di controllo a Trecastagni, un variopinto, accogliente, vivace e ricchissimo Bicivillage; Cliccalaspesa.it e Vivimilia, che offrono i punti ristoro lungo le due più difficili salite. Quest’anno, si è aggiunto il Team del negozio Aria Respira Ciclismo, che ha dato supporto tecnico e logistico.

Il percorso proposto è stato lo stesso del 2017, con le tre salite in quota, sulle strade dell’Etna, ciascuna delle quali comporta il raggiungimento di un traguardo: il Monsieur 1600, al bivio Citelli, raggiunto da Linguaglossa, lungo la SP Mareneve; il Monsieur 3000, al Rifugio Sapienza, dalla salita di Salto del Cane; e l’arduo Monsieur 4000, ancora al Rifugio Sapienza, ma raggiunto percorrendo la terza salita, la Strada Milia.

Quella del 2018 è stata forse la più difficile, tra le 11 edizioni della Monsieur 4000, a causa delle condizioni meteo avverse, più di ogni peggior previsione.

Inizialmente, la mattinata limpida ha animato i 400 ciclisti alla partenza, che dotati di ottimismo e coraggio si sono avventurati lungo le meravigliose salite dell’Etna.

Essi hanno percorso la prima salita, fino al grande punto ristoro Proteins a quota 1600, quindi sono arrivati a Trecastagni, dove sono stati, come sempre, festosamente e generosamente accolti e ristorati nel Bicivillage della ASD Trecastagni in bici.

Ma sua Maestà l’Etna ha concesso solo qualche ora di serenità: arrivati al versante sud, i ciclisti si sono ritrovati in balia di una perturbazione estrema e pericolosa, con lampi che cadevano vicini alla strada.

Gli organizzatori, per evitare che si corressero eccessivi ed inutili rischi, si sono visti costretti ad interrompere la manifestazione, bloccando chi fosse già arrivato al Rifugio Sapienza, al traguardo dei 3000 o dei 4000, e coloro che, dovendo ancora intraprendere la salita per i 4000 m, erano fermi al punto di controllo di Piazza Cisterna, a Ragalna.

Molti ciclisti sono così rientrati all’arrivo a Santa Venerina con mezzi propri, o grazie a navette messe a disposizione degli organizzatori e dai loro collaboratori. Lì tutti, bagnati ed infreddoliti, ma sani e salvi, dopo una doccia calda, negli spogliatoi del campo sportivo, messi a disposizione dall’amministrazione comunale, si sono rifocillati al pasta party ed hanno potuto raccontare l’incredibile avventura vissuta.

A causa delle avverse condizioni, solamente una sessantina di ciclisti ha potuto raggiungere il traguardo del Monsieur4000; poche decine in più, si sono accontentati del traguardo dei 1600 m, mentre la maggior parte, purtroppo molti senza facoltà di scelta, ha portato a casa l’attestato di Monsieur o Madame 3000.

Nonostante tutto, però, il clima cicloturistico, goliardico e rilassato della manifestazione non è stato tradito e in Piazza Roma a Santa Venerina si sono visti tanti splendidi, bagnati, sorrisi.

Il sorteggio di preziosi premi, offerti da numerose attività commerciali locali, ed il sole, che alla fine ha scaldato il pomeriggio, hanno comunque regalato un finale sereno e piacevole a tutti coloro che potranno raccontare di aver partecipato alla edizione più epica della Monsieur 4000.

Insomma, una avventura che ogni anno si ripropone, sempre uguale nello spirito, ma sempre diversa e migliorata nella organizzazione e nello svolgimento e che vede, accanto a tanti fedelissimi, sempre nuovi ciclisti che hanno voglia di mettere alla prova innanzitutto se stessi.