Monsieur 4000

MONSIEUR 4000 DI FUOCO!

monsieur4000_2017_foto_articolo

Domenica 6 agosto, con partenza alle ore 6 da Santa Venerina e arrivo entro le ore 18 al Rifugio Sapienza, si è svolta la X edizione e Monsieur4000 si è presentato all’appuntamento in forma smagliante.

La sfida epica, che propone un dislivello di 4000 m, per una distanza di circa 130 km, portando per ben 3 volte i ciclisti partecipanti a scalare il vulcano Etna, patrimonio dell’umanità, quest’anno infatti ha mantenuto la sua natura cicloturistica ed il proprio spirito non agonistico, ma si è rinnovata, per offrire sempre il meglio.

La prima importante ed affascinante novità è stata l’introduzione, in corrispondenza del secondo traguardo, il Monsieur3000, della Salita di Salto del Cane: la strada percorsa dal 100° Giro d’Italia, in occasione del suo passaggio sull’Etna.

Monsieur4000, organizzata dalla ASD Siciliainbici, oltre all’abituale supporto del Comune di Santa Venerina, ed al prezioso aiuto della Proteyns e del Rifugio Sapienza, quest’anno si è pregiata del Patrocinio della Regione Sicilia e di diverse preziose collaborazioni: il Comune di Trecastagni, l’ASD Trecastagni in bici,  l’ACSI ciclismo comitato di Catania e l’ASD Andrea Trovato.

La manifestazione si è arricchita così di eventi paralleli, che ne hanno impreziosito il valore di evento che mira al sostegno ed alla promozione del territorio etneo, in tutti i suoi aspetti: il bellissimo Bicivillage, che si è svolto a Trecastagni, in Piazza Aldo Modo, dalle 9 alle 13, con tante attività formative e divertenti, tra cui la “Minipatente del ciclista” e la distribuzione di gadget e prodotti a tutti i ciclisti e familiari che vi si sono presentati; un ricco paniere di prodotti tipici, omaggi e gadget ciclistici, generosamente offerti da diversi produttori ed attività commerciali locali, che sono stati sorteggiati tra gli iscritti alla manifestazione; un accogliente villaggio d’arrivo, con i gazebo dell’organizzazione e degli sponsor ad attendere i coraggiosi partecipanti.

La X edizione del Monsieur4000 è stata forse in assoluto l’ edizione più calda della storia del Monsieur4000.

Le alte temperature e la forte insolazione hanno tenuto banco e l’ardua sfida della triplice scalata sulle strade più alte dell’Etna è stata resa ancora più dura e temeraria.

Le previsioni pessimistiche, che condizioni meteo così estreme potessero scoraggiare alla partenza i numerosi iscritti, sono fortunatamente state smentite dalla ampia partecipazione: su 558 previsti, i partenti sono stati circa 450, provenienti da tutte le province siciliane, ma anche da diverse città italiane e da alcuni paesi europei.

Lo sforzo degli organizzatori e degli sponsor si è moltiplicato, per garantire assistenza, ristoro e conforto lungo tutto il percorso, che si snodava attraverso ben 12 comuni pedemontani, sulle più suggestive salite del Vulcano Patrimonio dell’umanità.

Riserve di acqua, di integratori alimentari, di frutta e dolci sono state abbondantemente distribuite ed hanno sostenuto le centinaia di coraggiosi che, neofiti o fedelissimi, non sono voluti mancare all’appuntamento della sfida al Vulcano.

Questi i numeri: 145 ciclisti hanno conquistato il traguardo dei 1.600 metri di dislivello, 175 hanno raggiunto i 3.000 metri e ben 115 hanno avuto l’energia, nelle gambe e nella testa, di completare tutti i 130 km e guadagnare l’attestato di Monsieur4000.

Ed il clima che si è respirato è stato, ancora una volta, quello del ciclismo alternativo all’agonismo: il ciclismo che porta ad affrontare sfide sempre più ardite, ma nel confronto con se stessi, piuttosto che con gli avversari; il ciclismo della solidarietà, per cui nessuno rimane mai solo lungo la strada o abbandonato a se stesso, se si trova in difficoltà; il ciclismo del divertimento e della goliardia, per cui pur nel sudore, nella fatica, allo stremo delle forze, si trova l’energia per fare una battuta o regalare un sorriso all’obiettivo del fotografo.

Nonostante la gran fatica, per tutti i Monsieur, la soddisfazione è stata tale da essersi già dati appuntamento per la prossima edizione, con l’obiettivo di confermare o migliorare ciascuno il proprio traguardo.

 

 

Passate edizioni: